Il pozzo senza fine

Dal libro Tres Mundi la saga:

“….Volò sul pozzo, ma non guardò in basso, tenendo fisso lo sguardo in avanti, verso la salvezza. Con il piede destro raggiunse il gradino, ma il sinistro atterrò nel nulla. Invano cercò di sporgersi in avanti per assestarsi saldamente sul gradino conquistato; il corpo oscillò per alcuni secondi, poi i piedi persero l’appoggio e piombò nel pozzo, precipitando nel silenzio più assoluto”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...