Dal libro: Il primo giorno

Le prime luci dell’alba li colsero addormentati, abbracciati strettamente. Qualche ora dopo il sole trovò un passaggio tra le fessure lasciate libere delle pesanti tende accostate e illuminò il volto di Giulia. Lei, destata dai raggi solari, aprì gli occhi e la prima cosa che vide fu lui, in piedi, a fianco del letto che la osservava con un dolce sguardo stupito; mettendo a fuoco Giulia su avvide che lui reggeva un vassoio.

“Ho pensato che ti sarebbe piaciuto fare colazione”

“Oh, Manfredi, non ho parole!” disse Giulia aprendo le braccia per chiamare a sé lui e il cibo: era il momento di assaporare tutto della vita.

Le porse il vassoio, che era colmo di ogni squisitezza montanara, e gustarono il primo giorno della loro quotidianità insieme.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...