Il libro: Piccoli fiocchi di neve

“Si era alzato anche il vento e spirava inquieto, come inquieta era la sua mente, divisa tra dubbi e tra speranze. Piccoli fiocchi di neve iniziarono a fluttuare nell’aria, Giulia li osservò cadere e posarsi sugli sci e gli unici rumori che udiva in quel momento erano i battiti rapidi del suo cuore.

Sospirò, era meglio partire prima che la visibilità fosse totalmente compromessa, scrutò tra la neve e la nebbia, le parve che la pista fosse libera e si mosse. Raggiunse la parte opposta senza inconvenienti, conosceva quel luogo e sapeva che il rifugio era servito da una corriera che scendeva a valle, e c’era ancora tempo per prendere l’ultima corsa”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...