Il libro, il gatto e una luce nel buio

La mia serata classica: vagare per la casa a caccia di un luogo dove appoggiarmi per leggere o scrivere.

C’è una ragione per tutto ciò: in genere mi ricavo un angolo nella sala da pranzo che è anche salotto e cucina: un open space dove è difficile trovare un angolo di pace e di solitudine per concentrarsi.

E accade, che quando finalmente sono in sintonia con il foglio che mi fronteggia, giunga un quadrupede che si sistemi vicino o spesso sopra la mia mano impedendomi di continuare.

Questo micio, ad esempio, si chiama generale Dako, per il suo innato istinto guerresco; Dako ama aggirarsi nel buio per meglio confondersi e sfuggire alle grinfie di Maya, il grande cane che dorme vicino al camino, e che tiene sempre un occhio semiaperto per intercettare ogni più piccolo rumore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...