Bufera di neve sul Monte Bianco

“Fu in quel momento che a breve distanza notarono sopra a un dosso una vedetta che ancora non li aveva visti, e Elias li incitò: “Tutti a terra, da qui si va avanti strisciando, almeno sino a quando non avremo capito se la sentinella è dei ratti o nostra”

Con le tute e i caschi bianchi non sarebbero stati scoperti e a dare una mano contribuiva anche la nebbia, ma in pochi minuti si scatenò una tormenta che li travolse, rendendo il loro avanzare sempre più difficile. Il vento ululava tetro e alzava mulinelli di neve mista a ghiaccio che impediva loro di vedere a un metro di distanza”

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...