I teli stesi ad asciugare

” … Tarì scelse un tessuto crema, lucido, bordato di frange nere e, drappeggiandoselo intorno alla vita, ne passò un lembo sopra la spalla facendolo ricadere libero lungo il corpo; i capelli raccolti li nascose sotto a un copricapo improvvisato, ottenuto da un nastro nero e grigio striato di bianco.

Gigì trovò un grande rettangolo di stoffa colorata con le tinte dell’arcobaleno che andavano dal giallo ocra al rosso vermiglio, al blu cobalto, al verde smeraldo e si acconciò come la sorella; in testa si annodò un nastro turchese che chiuse sul davanti con un enorme fiocco; con passo regale sfilò davanti a Maya e a Dako che annuirono entrambi soddisfatti mentre scrutavano l’esterno per cogliere il momento migliore per uscire …”

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...