Volare in mezzo alla bufera

” … Quando pensai che ci saremmo congelati mi sembrò che perdessimo quota e la velocità diminuisse. La discesa non fu breve e mulinelli di vento carichi di neve ci avvolsero senza darci tregua. Non sentivo quasi più le mani, non riuscivo ad aprire gli occhi senza che fossi colpita da minuscoli aghi ghiacciati, disperatamente mi alitai sulle dita e cercai di arrotolarmi a mo’ di palla per trattenere il calore; volevo anche scaldare Dako, che iniziava ad assomigliare più ad una bistecca di gatto surgelata che ad un baldanzoso generale.

Finalmente terra! Purtroppo mi accorsi con sgomento che era troppo vicina e che, a quella velocità, il rischio di schiantarci al suolo era alto …”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...