L’aquila romana

“Sì mia signora,” rispose Gaia Adriana “l’aquila, il simbolo dell’onore e della forza dell’antica Roma; la mia stirpe discende direttamente dai grandi condottieri di quel tempo e io conservo nel nome l’onore di Roma. Questo indizio, l’aquila, collegava la mia storia alla profezia.

In età di matrimonio rifiutai la proposta dell’attuale re, intralciandone le ambizioni di potere, e sposai suo fratello Quinto Publio Nerone. Proprio mentre aspettavamo con grande felicità il nostro primo figlio, il futuro erede al trono, mio marito fu informato del piano del fratello, ordito con la complicità dei ratti, per eliminarci; amareggiato, distrutto nei più intimi affetti, tradito da un familiare che credeva affidabile, non potendo rischiare le nostre vite, decise che sarei scomparsa, cambiando identità, nascondendomi sino alla maggiore età del nascituro; il progetto era di tornare poi successivamente per rivendicare il trono che ci spetta di diritto e combattere, sconfiggendo gli usurpatori come è scritto nella profezia”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...