La storia dedicata ai ragazzi che fummo

Dal libro Tres Mundi:

“Mi piace immaginarmi come una donna proveniente dalle nebbiose colline scozzesi, dai lunghi capelli rossi fiammeggianti, la pelle trasparente, gli occhi verdi, le guance arrossate dal vento del nord ed è proprio al vento continuo che spazza le Hihgland che ho affidato quest’avventura: fiumi di parole sussurrate nella nebbia che avvolge quei luoghi silenziosi. Questa storia è dedicata ai ragazzi che fummo e che abiteranno sempre dentro di noi, magari rintanati e nascosti dietro una parvenza di adulti, ragazzi che amarono i gatti curiosi, i cani bizzarri e i cavalli rampanti.

Alziamo il calice della leggerezza e brindiamo a coloro che osano volare tra le intemperie della vita, intravvedendo sempre, al di là delle nubi, un orizzonte sereno.

A voi amici dal cuor leggero è dedicata una pennellata di parole ricca di sorprese”

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...