A caccia dei traditori

Dal libro Tres Mundi:

“…s’incamminarono verso il castello, stanchi per l’impresa, ma felici per esserne usciti rafforzati. La mattina era passata e i caldi raggi del sole avevano lasciato il posto a una nuvolaglia che non lasciava presagire nulla di buono.

Non mancava molto all’ingresso del castello quando un gocciolare inquieto in aumento li costrinse a correre veloci come lepri per porsi al riparo, ma quando vi giunsero erano ormai completamente fradici.

In quel momento il grande portone si spalancò e dall’interno una voce li esortò:

“Presto, muovetevi! Abbiamo bisogno di voi, il tempo stringe!” e una figura conosciuta si stagliò sulla porta.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...